Crying
performance di Malcolm Angelucci (Illimine Collective)
Sala Orsini di Palazzo Chigi
10 - 11 dicembre
22:00 – 6:00
a cura di Giorgio de Finis




La performance, intitolata "A Crying Game", apre la residenza, e continua il lavoro del collettivo sulla durata, il gesto e il dialogo come esperienze site specific. Dalle ore 21:00 del 10 dicembre 2017, un artista del Collettivo internazionale ILLIMINE, Malcolm Angelucci, si è chiuso a chiave nella Sala Orsini di Formello (RM). Nella stanza, soltanto un monitor per bebè acceso, con lo speaker piazzato oltre la porta, in piazza. L’artista, senza soste e senza uscite, ha pianto tutta la notte, fino all’alba del giorno successivo. Il pianto ha risuonato distorto nella piazza vuota come un’indistinta richiesta di cura, una chiamata insistita che arriva da uno sconosciuto, oppure soltanto un fastidio nell’ordine pubblico.




















  • Il DIF ospita la la Venere degli stracci di Michelangelo Pistoletto

    Dal 14 febbraio ad aprile 2016, Oratorio della Natività, Piazza San lorenzo, Formello

  • PRESENTAZIONE DEL DIF MUSEO DIFFUSO DELLA CITTA' DI FORMELLO

    Sabato 12 dicembre, giornata di presentazione del “DIF_Museo Diffuso di Formello”, curato e ideato da Giorgio de Finis
    per il Comune di Formello,in collaborazione con Fondazione Baruchello, Rufa, Inside Art.